Panettoni e pandori hanno addolcito le nostre feste e riempito le nostre tavole, come vuole la tradizione.

Ma ora sorge un problema: come consumare tutti gli avanzi rimasti, evitando sprechi e senza stancare il nostro palato con gli stessi sapori?
Bisogna trovare dei modi creativi per riciclarli e servirli in una veste nuova.

In questo nuovo articolo scopriamo 4 modi alternativi per riciclare panettoni e pandori rimasti.

Ciambellone al panettone

riciclo panettone e pandoroIl primo spunto ha come protagonista il tanto amato panettone.

L’idea è quello di trasformarlo in un morbido ciambellone, ottimo da gustare a colazione con il latte o a merenda con il tè.

Prendete il panettone avanzato, ancor meglio se artigianale, tiratelo fuori dalla sua confezione, ancor meglio se Bombonette, e sbriciolatelo.

Unite al panettone sbriciolato farina, lievito e zucchero e successivamente olio, latte e uova, precedentemente mescolati tra loro.
Per rendere la ricetta ancora più gustosa si possono aggiungere delle gocce di cioccolato.

Ora non resta che versare l’impasto nello stampo da ciambellone, cuocere il tutto in forno e, una volta cotta e raffreddata, cospargere la torta con una spolverata di zucchero a velo.

Zuccotto di pandoro

riciclo panettone e pandoroPassiamo al pandoro.
Uno dei dolci più facili da preparare con il dolce natalizio veronese avanzato è lo zuccotto.

Come prima cosa occorre recuperare uno stampo o un recipiente rotondo.
A questo punto basta tagliare il pandoro a fette orizzontali della stessa altezza e usare queste per foderare la parte interna dell’intero stampo, per ottenere una cupola che andrà a coprire la golosa farcitura.

Per la farcitura lasciate spazio alla fantasia: gelato, crema al mascarpone con gocce di cioccolato, crema con panna e wafer tritati…sbizzarritevi!

Una volta pronto, lo zuccotto va messo in frigorifero per qualche ora, per far compattare il tutto.
Al momento di servirlo, basta capovolgete lo stampo, sformare lo zuccotto e spolverarlo con dello zucchero a velo o del cacao amaro.

Pain perdu di panettone

riciclo panettone e pandoroUn modo originale per riciclare il panettone avanzato è quello di utilizzarlo per realizzare un’antica ricetta francese, il pain perdu.

Questa ricetta nasce con lo scopo di recuperare il pane vecchio, in un periodo in cui il cibo scarseggiava e, per questo, non si buttava via niente.

In pratica il pane secco veniva fatto a fette, passato in una pastella fatta con uova e latte e fatto cuocere in padella con del burro.

L’idea è quella di replicare questa golosa ricetta sostituendo il pane con le fette di panettone avanzato.

Si parte preparando la pastella con farina, uova e latte, si immergono le fette di panettone, ricoprendole per bene, e si cuociono in padella finché non saranno dorate da entrambi i lati.

A questo punto si può servire il pain perdu di panettone, con l’aggiunta di una spolverata di zucchero a velo e accompagnato da frutta fresca, marmellata, cioccolato o miele.

Tartufini di pandoro

riciclo panettone e pandoroEcco un’altra idea sfiziosa per utilizzare gli avanzi di pandoro: preparare dei tartufini, piccoli peccati di gola perfetti per addolcire le fredde giornate invernali.

Questi dolcetti sono ottimi anche per riciclare gli avanzi di frutta secca, tipica di questo periodo dell’anno.

Basta prendere il pandoro, sminuzzarlo con un mixer ed unirlo al cioccolato fuso e agli altri ingredienti scelti per i tartufini: granella di nocciole, miele, succo di arancia o liquore….spazio alla fantasia!

Amalgamate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e create delle palline delle dimensioni di una noce.
Ora occorre ricoprire i tartufini con quello che preferite: cioccolato fondente, cacao amaro, granella di mandorle, o ancora farina di cocco.

Fate riposare i dolcetti qualche minuto e successivamente metteteli in frigo per almeno due ore, meglio se all’interno di comodi pirottini.

 

Ovviamente anche le scatole di panettoni e pandori possono essere riutilizzate per altri scopi, alcuni molto originali, come abbiamo visto in questo articolo.

Sottovasi, contenitori portaooggetti, lanterne, maschere per bambini…tutti oggetti diversi tra loro, che hanno in comune le bellissime e resistenti scatole portapanettoni e portapandori Bombonette.

Non ci resta che augurarvi un buon riciclo!