I pasticcini sono dolcetti di piccole dimensioni e solitamente in monoporzioni, che riempiono le vetrine dei banconi delle pasticcerie per tentare i clienti con il loro aspetto invitante.

I loro colori e le loro forme sembrano fatti apposta per ingolosire e far nascere il desiderio di assaggiarne uno, due, tre…fino a scoppiarne!

Questo li rende perfetti per portarli in dono quando si è ospiti a casa di amici o parenti, magari dopo averli confezionati in maniera elegante con dei portapaste Bombonette.

Scopriamo allora insieme come sono nate queste piccole delizie e quali pasticcini scegliere in estate, quando il caldo fa passare anche la fame!

Nello specifico vedremo:

  • La storia dei pasticcini
  • I pasticcini estivi

La storia dei pasticcini

Non è semplice stabilire il momento esatto in cui sono nati i pasticcini, ci sono diverse teorie che ne collocano l’origine in epoche e luoghi differenti.

pasticcini estivi

Secondo alcuni la piccola pasticceria nasce nel Medioevo ad opera dei frati: nei conventi, infatti, si preparavano piccoli dolci con impasto di pane addolcito con del miele, da vendere ai pellegrini di passaggio per autofinanziarsi e per raccogliere fondi da distribuire ai più bisognosi.
Erano dolcetti molto semplici, a base di miele, marmellata e vino.

Secondo altri, invece, fu l’arrivo degli Arabi in Sicilia, nell’Alto Medioevo, a sancire la nascita dei pasticcini così come li conosciamo oggi: la loro grande esperienza nell’arte dolciaria e l’apporto di nuovi aromi e ingredienti, come l’arancia amara, il dattero e la melagrana, avrebbero modificato la pasticceria locale dell’epoca.

Bisogna però aspettare il XIV secolo e spostarsi in Francia per ritrovare il vero Rinascimento della pasticceria.
Si inventa la pasta “à choux” per fare i bignè, si scoprono tutte le creme oggi alla base delle varie preparazioni di pasticceria, si inizia ad usare l’aria per montare albumi.

Da allora l’arte pasticcera si è diffusa in tutta Europa ed oggi tra i migliori, per fantasia e tecnica, troviamo i pasticceri italiani, maestri della piccola pasticceria contemporanea.
Alla base di questo successo tanto studio, tanta pratica e la scelta dei migliori strumenti di lavoro, come i prodotti Bombonette, che esaltano le creazioni di questi artisti.

I pasticcini estivi

Esistono moltissime tipologie di pasticcini, cosi tante da trovarci in difficoltà ogni volta che ci troviamo in una pasticceria ben fornita.

Il vasto assortimento comprende ricette classiche, ricette tradizionali e locali, ricette internazionali e ricette originali nate dall’estro dei bravi maestri pasticceri.

Ecco allora qualche piccolo suggerimento su quali pasticcini scegliere in questo periodo estivo, così da godersi queste golose delizie senza appesantirsi troppo e senza attentare alla linea.

I Bignè

pasticcini estivi

Se si parla di piccole delizie non si può non nominare i bignè.
Questi irresistibili bocconcini di pasta choux possono essere farciti in tantissimi modi diversi: panna, crema pasticcera, crema chantilly, cioccolato.

Per una versione più estiva, però, si può optare per un ripieno più fresco, come una crema al limone o del gelato, e ricoprirli poi con della frutta fresca.

Lo stesso impasto può essere utilizzato per preparare degli éclair, che hanno una forma allungata e sottile.

In base alla forma scelta, poi, si possono confezionare con il nostro portapaste Bombonette, dotato di pratici ed eleganti interni che permettono di stabillizzare i pasticcini all’interno della scatola, impedendogli di cadere l’uno sull’altro.

I diplomatici

Altri pasticcini della tradizione sono i piccoli diplomatici, delizie con pan di spagna e pasta sfoglia, alternati da strati di crema.

Anche in questo caso si possono “alleggerire” sostituendo il liquore con un succo di frutta e la crema pasticcera con una versione light aromatizzata al lime, ad esempio.
Il tutto senza rinunciare al gusto e alla freschezza di questi squisiti dolcetti, che sembrano fatti apposta per riempire un bel vassoio Bombonette.

Le tartellette alla frutta

pasticcini estiviTra i grandi classici delle pasticcerie italiane ci sono le tartellette alla frutta, dei cestini di pasta frolla ripieni di crema pasticcera e frutta fresca.

In estate si può puntare sulla frutta di stagione, come pesche, albicocche, frutti di bosco, e su un impasto di frolla più leggero, sostituendo il burro con l’olio di semi e lo zucchero bianco con quello di canna.

Anche questi dolcetti hanno bisogno di una confezione adeguata, come il nostro portapaste Bon Bon, ideale per monoporzioni, biporzioni e triporzioni.

Le mini cheesecake

L’ultimo pasticcino che vi consigliamo in estate è meno tradizionale degli altri, ma non per questo meno appetitoso.
Parliamo delle mini cheesecake, la versione mignon del classico dolce amato da tutti per la sua semplicità e la sua freschezza.

Si possono creare delle mini monoporzioni con una base di biscotto, del formaggio fresco spalmabile e della frutta di stagione, come il melone, il tutto senza bisogno di accendere il forno.

Queste piccole delizie vanno conservate in frigorifero e trasportate in un contenitore resistente e ben sigillato, che mantenga costante la loro temperatura, come la nostra Bombonette Isotermica in Laminil.

Ora non resta che uscire, raggiungere la vostra pasticceria di fiducia e fare il pieno di golosi pasticcini estivi!